Inbox la nuova posta elettronica di Google che vuole migliorarci la vita

Ogni giorno ci troviamo davanti a decine di email tra cui orientarci: newsletter dai siti cui siamo iscritti, promozioni dei negozi di cui siamo clienti fedeli, informazioni dalla banca o dal gestore telefonico, fatture da pagare, messaggi da amici lontani e vicini, documenti di lavoro e quant’altro.

Visto che ormai la maggior parte degli accessi ad internet del pianeta sono da dispositivi mobili Google ha pensato che dover visualizzare cataste di messaggi e gestirli tutti era stancante non solo per la mente, ma anche per le dita, e quindi ha proposto la sua ennesima rivoluzione. Il nuovo sistema di posta elettronica si chiama Inbox, una App (o estensione per Chrome).

A prima vista si può riassume questa app dal semplice nome come il tentativo di applicare a Gmail quello che già Google fa con Google Now: una gestione “intelligente” e quasi automatizzata della posta elettronica, vediamo da vicino come funziona.

l’App mostra il “succo del contenuto” per farci risparmiare tempo

L’anno scorso Google aveva introdotto su Gmail la funzione di schede che permettono di filtrare la posta per tipo di messaggio, così che da una parte vediamo i messaggi importanti, da un’altra quelli provenienti dai social network cui siamo iscritti e nell’altra scheda promozioni e newsletter. Questa gestione era abbastanza funzionale ma Google ha deciso di fare le cose in grande soprattutto per gli utenti da smartphone: la gestione dei contenuti delle email adesso è molto più raffinata ed include suddivisioni di Gmail insieme a nuove tematiche come finanza, viaggi, forum, famiglia. Non ci sono più i tab ma Card dalle quali l’App mostra il “succo del contenuto” per farci risparmiare tempo, inoltre l’anteprima ci mostrerà i contenuti multimediali inclusi nel messaggio come video di Youtube o immagini alle quali avremo accesso diretto senza aprire il messaggio. Così basterà dare un’occhiata alla schermata di Inbox sul telefono per sapere se il volo che dobbiamo prendere sarà ritardato o se abbiamo ricevuto quel bonifico che aspettavamo…ma c’è di più!

Inbox la nuova posta elettronica di Google che vuole migliorarci la vita

La suddivisione dei messaggi è anche in ordine cronologico così che con Inbox potremo ad esempio decidere di non visualizzare sull’app le email di una determinata tematica per un paio di giorni durante i quali non vogliamo perdere tempo a segnare come già letto, leggere o eliminare qualcosa che altrimenti continua a rimanere come notifica. Inbox ci rende possibile decidere fino a quando vogliamo rimandare qualcosa per farci avere un promemoria al momento prestabilito o se vogliamo. Le email più importanti possono invece essere appuntate per rimanere sempre in vista, così come altre che non ci interessano possono finire archiviate “completandole”.

Bisogna richiedere un invito

Tutto quello che rimandiamo o completiamo comunque rimane su Gmail che comunque non viene sostituita da Inbox. Al momento si tratta solo di un “esperimento” per rivoluzionare il modo di leggere le Email, difatti per ottenere l’accesso all’App bisogna richiedere un invito all’indirizzo [email protected] e mettersi in lista d’attesa…

Leave a Comment